Notizie

VIDEO IN PRIMO PIANO - MALTEMPO - NEVE A SULMONA

domenica 9 marzo 2014

SUCCESSO A SULMONA PER LA PRIMA DELLO SPETTACOLO"UN LUNGHISSIMO SECONDO" DI LO VECCHIO, BUCCI E MENGALI

video
(video)
SULMONA - E' andato in scena ieri al Cinema teatro Pacifico di Sulmona,“Un lunghissimo secondo” il nuovo spettacolo dell’autore  televisivo e musicale Andrea Lo Vecchio che dirige e firma l’opera, con la collaborazione di Mario Audino. La serata, che si è tenuta in occasione della Festa della donna, ha  visto in scena lo stesso Andrea Lo Vecchio, la cantante Antonella Bucci, il chitarrista Mauro Mengali e la ballerina brasiliana Lygia Peixoto.“Un lunghissimo secondo” è la storia di un uomo di 70 anni che, ad un bivio della sua vita, si trova a ripercorrere tutta la sua vita, attimo per attimo
in un recital con parole e musica in una serie di monologhi recitati da Andrea Lo Vecchio, seguiti da

Antonella Bucci
canzoni cantate da Antonella Bucci e Mauro Mengali (autore delle musiche originali).Molto applaudita dal pubblico presente la canzone cantata da Lo Vecchio Luci a San Siro”scritta per Roberto Vecchioni.Al termine i protagonisti del recital dopo uno scatenato rap sono scesi dal palco ed hanno coinvolto i presenti invitandoli a ballare con loro.Quella di Sulmona è stata la prima dello spettacolo  che in autunno sarà rappresentato nelle principali città italiane in 10 - 15 date.Lo spettacolo, prodotto dalla Raimo Produzioni, è stato promosso in collaborazione con l’associazione culturale Premio Augusto Daolio “Città di Sulmona” e con il patrocinio e il contributo del Comune di Sulmona, che ha fortemente sostenuto l’iniziativa.“'E' un work in progress per vocazione”, ha spiegato Lo Vecchio, “perché è anche un modo di ragionare ad alta voce e senza pregiudizi sull'influenza, sempre crescente, delle regole (e dell'assenza di regole) sul nostro modo di immaginare il futuro senza progettarlo, di vivere il presente, di rimuovere la memoria”.
Alla serata erano presenti, tra gli altri, il vice sindaco di Sulmona con delega alla cultura, Luciano Marinucci, l’assessore ai lavori pubblici Stefano Goti, e i consiglieri comunali Salvatore Di Cesare, Enea Di Ianni, Gianfranco Di Piero e Roberta Salvati, oltre a numerosi artisti abruzzesi, come la cantante Nicole, l’attore Franco Ray, il musicista Patrizio D’Artista, il cantautore Beppe Frattaroli, la cantautrice Stephanie D’Amato, Nino De Chellis de’ I 5 dell’88 e l’imitatore Christian D’Amato.
 "E' un legame sottile quello che unisce la musica e il cuore!!grazie a tutti i presenti a chi è arrivato da lontano, chi ha sfidato le intemperie, chi ha lavorato intensamente, ai miei compagni di viaggio, alle autorità e a tutti gli amici....UN LUNGHISSIMO SECONDO....breve ma intenso"ha commentato Antonella Bucci su facebook

Mangali e Bucci

Andrea Lo Vecchio e la ballerina Lygia Peixoto

Andrea Lo Vecchio è un cantautore, compositore, paroliere, produttore discografico e autore televisivo italiano, entrato nella storia della musica leggera italiana in qualità di autore di canzoni come “Luci a San Siro” per Roberto Vecchioni, “E poi” per Mina, “Rumore” per Raffaella Carrà ed “Help me” per i Dik Dik. Tra i suoi successi come cantautore ricordiamo “Ho scelto Bach” (Festivalbar 1967) e “Li” (Festivalbar 1978), e numerosi album come “Di avventura in avventura” (1976) e “Luci a San Siro e altri lampioni” (1995). Ottiene un buon successo come autore nel 1968 con “Sera” che, interpretata da Gigliola Cinquetti e Giuliana Valci, si classifica all'ottavo posto al Festival di Sanremo 1968. Come autore partecipa al Festival di Sanremo 1970 con “L'addio”, interpretata da Michele e Lucia Rizzi. Ritorna al Sanremo nel 1973 con “Una casa grande”, interpretata da Lara Saint Paul. Nel 1973 stabilisce un sodalizio con Shel Shapiro, ex componente dei Rokes: insieme i due scrivono “E poi...”, successo di Mina di quell'anno e, nel 1974, “Help Me” per i Dik Dik (brano che è stato coverizzato da numerosi artisti, tra cui anche Elio e le storie tese). Dagli anni settanta è autore di programmi televisivi di successo tra i quali “Canzonissima”, “Premiatissima”, “Drive In” ed altri ancora. Tra i suoi programmi più recenti il Festival di Sanremo 2010 (condotto da Antonella Clerici), “I migliori anni” (2013) con Carlo Conti, “Il Festival di Castrocaro” (2013) con Pupo, “Sogno e son desto” (2014) con Massimo Ranieri. Nel 1996 gli è stato conferito ad Aulla (Massa Carrara) il 1° Premio Lunezia per il valore musical letterario delle sue canzoni.



Antonella Bucci vince il Festival di Castrocaro nel 1988 con il brano C'è un motivo in più; la vittoria le procura un contratto discografico con la DDD - La Drogueria di Drugolo.Due anni dopo esegue con Eros Ramazzotti Amarti è l'immenso per me, il duetto era destinato inizialmente alla cantante americana, Whitney Houston. Il brano che viene tradotto anche in lingua spagnola e che diventa una hit mondiale. Nel 1993, partecipa al Festival di Sanremo con il brano Il mare delle nuvole (musica di Ramazzotti), che non accede alla finale ma dà il titolo al suo album d'esordio.Nel 1995-1996 è l'animatrice musicale di Domenica in e nel 1998 duetta con Loredana Bertè e Mara Venier in Si può dare di più, canzone inserita in Innamorandi, album tributo a Gianni Morandi. Passa poi alla Dig-It, per la quale nel 1996 incide il secondo album omonimo.Nel 2000, debutta a teatro con la piece Eppy, l'uomo che ha costruito il mito dei Beatles. Nel 2003 partecipa a varie tappe dei concerti degli O.R.O.. Nel 2003 è in tour con Eros Ramazzotti, cantando per l'occasione la versione in italiano e spagnolo di Amarti è l'immenso per me.Nel 2007, esce l'album Reloaded dei Control Zeta registrato allo Studio Vinile. I Control Zeta hanno un repertorio di alcuni brani di Mina rivisitati in versione più ritmica.Nel 2010 esce il singolo "Adesso 6" . Durante gli European Athletics Championship presenta "Ahora Tu" versione spagnola di "Adesso 6".Nel 2010 pubblica il nuovo album dal titolo "Totalmente Bucci[1]", anticipato dal singolo "Adesso 6".


Mauro Mengali
Pittore e  insegnante materie artistiche,
(liceo artistico, architettura, accademia di belle arti)
compositore e autore, (insegnanati : Elvy Bartolini, Vito Tommaso, Aldo Tarabella)
ha sritto per alcuni periodici ( il nuovo, il grammofono ecc.)
componente e fondatore del
gruppo O.R.O. (vivo per lei, quando ti senti sola, padre nostro...)
Mauro Mengali quintetto “cantando il principe Totò (ultima produzione)
Alcuni lavori e partecipazioni

GRAFICA:
vincitore del concorso grafico-figurativo in memoria di G. Garibaldi con premiazione ufficiale in palazzo barberini a roma da parte dell’onorevoli Lagorio, Bodrato e il comandante delle forze armate.
Varie mostre organizzate da enti pubblici

CINEMA:
“good morning babilonia” di Paolo e Vittorio Taviani (pianista del film muto)

TV:
sanremo – generazione X – non è la rai – domenica in – disco per l’estate – votalavoce ecc.

TEATRO:
“cantando il principe ToTò” la musica alle sue poesie per diventar canzone
con la collaborazione di Liliana e Diana De Curtis
“presepe vivente cantante” di David Riondino e Stefano Bollani
  in replica per 5 anni (libro + CD edito da Donzelli)
-Coro del teatro Verdi di Pisa
- “ Movimentinactor ” di Flavia Bucciero (improvvisazione teatrale)
- Drammatizzazione teatrale con il “mago di oz”
  (centro d’arte s. giuliano terme PI)

MUSICA
viene premiato nel 1975 da Pippo Baudo con un’opzione discografica CBS.
In questi anni lavora con Vito Tommaso e incide la sigla del programma rai :
“show down “con Marzia ubaldi e Duilio Del Prete.
Vincitore con “vivo per lei “del disco per l’estate 1995 e
sanremo giovani dello stesso anno,
4° posto a sanremo ” 96 e 3° a sanremo “ 97.
Molte partecipazioni televisive R.A.I. e mediaset.
Ha scritto per gli O.R.O., Zenima, Petra Magoni e Antonella Bucci

TOUR:
radio montecarlo – Marco Masini – O.R.O. (onderadioovest) – radio italia.

Centroabruzzonews - Web Tv - VIDEO