ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Papa, basta sangue in Nicaragua- Trovata fossa comune in Siria, potrebbero esserci 200 corpi- Governo, Di Maio: 'Con la Lega si può fare un buon lavoro'- Bocciatura per 3 dei bulli di Lucca -

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - SULMONA: MANIFESTAZIONE NO SNAM

domenica 11 marzo 2018

E' SCOMPARSO CONCEZIO GASBARRO, IL CORDOGLIO DI E/È VITA ONLUS E AMBIENTE E/È VITA ABRUZZO ONLUS

RAIANO -  E/è Vita Onlus e Ambiente e/è Vita Abruzzo Onlus esprimono il Loro cordoglio per la prematura scomparsa del Vice Coordinatore Regionale dell’Associazione, Coordinatore Tecnico delle Attività della Riserva Naturale Regionale “Gole di San Venanzio” e Presidente Regionale di Confagricoltura Abruzzo, Dott. Concezio Gasbarro. “Ad Astra per Aspera”: desideriamo salutare cosi l’Amico, Collega e Vice Segretario Regionale dell’Associazione Concezio Gasbarro che è venuto improvvisamente a mancare nella mattinata di oggi. Un professionista che ha caratterizzato il Suo agire con una visione di ampio respiro progettuale e che fu fra i primi a credere che fosse possibile coniugare in un unicum progettuale il principio della Centralità dell’Uomo nel Sistema Ambiente.
 Era andato a Campo Felice per assistere a una gara di sci del figlio quando è stato colto da un improvviso malore che poi si è rivelato fatale. E’ morto così il 57 enne Concezio Gasbarro, Presidente Confagricoltura Abruzzo e Segretario regionale di Ambiente e è vita. Una notizia che lascia sgomento e incredulità soprattutto per la dinamica. Gasbarro se n’è andato all’improvviso e quella che doveva essere una domenica all’insegna dello sci si è trasformata in tragedia. Gasbarro era componente del Comitato direttivo di Confagricoltura Nazionale e Presidente della sezione risorse boschive e coltivazioni legnose della stessa. Imprenditore nel settore della silvicoltura, promotore di Cooperative e Consorzi forestali grande esperto della montagna e delle sue potenzialità in termini di sviluppo economico dei territori svantaggiati.
Un Coordinatore di aree protette , prima alla guida della Riserva del “Lago di San Domenico e lago Pio “a Villalago e recentemente alle “Gole di San Venanzio “ a Raiano , che programmava le attività in piena applicazione del binomio “Fare per Salvaguardare e Salvaguardare per Fare “ e che ha, in anticipo sui tempi, delineato percorsi di gestione forestale ed agricoltura sostenibili.
Un Uomo capace di gettare il cuore oltre l’ostacolo ed un pragmatico che non sapeva ragionare se non in termini di efficienza, efficacia ed economicità.
Un Collaboratore che amava le sfide e che ha concorso, anche attraverso progetti ambiziosi quali quello della “Redazione di un Manuale per il mercato Volontario locale dei Crediti di Carbonio” ed i Contratti di Fiume, a rendere grande la Ns Associazione e a strutturare percorsi che portassero il Suo amato Abruzzo all’avanguardia nel panorama nazionale ed europeo.
Spesso postava su Facebook esempi di buone pratiche attuate in Italia ed in Europa con il dittico “ Come Funziona dove funziona” e, con lo sguardo severo verso i Colleghi e con una grande dose di autocritica,

VIDEO IN PRIMO PIANO :