news

VIDEO IN PRIMO PIANO - TALE E QUALE...A OVIDIO - SPETTACOLO DI GABRIELE CIRILLI

domenica 5 febbraio 2017

PER I NEROSTELLATI SFUMA LA PRIMA POSIZIONE IN CLASSIFICA. CON IL SAMBUCETO FINISCE 1 - 1

PRATOLA - Sognare in fondo è consentito a tutti, soprattutto ad una squadra non temuta ad inizio stagione, ma che ora si ritrova a rovinare i piani alle “prime” della classe. Un pareggio che lascia l’amaro in bocca, quello maturato nel pomeriggio sul terreno dell’Ezio Ricci, frutto di una pluralità di fattori (assenze importanti, partite infrasettimanali ed un ben messa squadra ospite) che però lanciano segnali positivi per il futuro recente.
Al pronti via di questa settima giornata di ritorno dell’campionato abruzzese di Eccellenza la formazione di casa si presenta in parte ridimensionata per via delle assenze di Ponticelli nel reparto difensivo e del bomber Palombizio nel reparto offensivo; dal primo minuto mister di Marzio si affida a Di Bacco, esordio stagionale nel campionato di Eccellenza, che insieme a Safon, Del Gizzi e Valente vanno a comporre il blocco difensivo; in avanti i due “fuori quota” Cicconi e Rossi in supporto ad Isotti. Per la trasferta peligna mister Tatomir si affida al bomber Maraschio che insieme a Camperchioli, positivo nelle ultime uscite, cercheranno di consegnare al Sambuceto la tanto agognata salvezza.Una prima frazione di gioco che ha visto protagonisti i padroni di casa, contro una formazione ospite ben disposta in mezzo al campo: al 9’ di gioco una disattenzione di Giallonardo permette a Potacqui ben servito ed in corsa verso l’area nerostellata di calcio a rete, ma il tiro è troppo angolato e finisce a lato senza impensierire l’estremo difensore Meo. Botta e risposta e dai trenta metri Isotti tenta un destro da fuori che Palena devia in calcio d’angolo. Occasione per i Nerostellati al 13’ quando Cicconi riceve un pallone perfetto dal limite dell’area, ma nel parapiglia generale e ancora una volta l’estremo difensore vola a salvare il risultato. Un minuto dopo il capitano nerostellato serve in maniera perfetta il dieci nerostellato Isotti lanciato a rete, ma che da due passi manca il colpo del k.o. Al 26’ sono gli ospiti a farsi vedere nell’area peligna con Spinello che confeziona un pallone per Maraschio, ma un provvidenziale Del Gizzi manda la sfera in calcio d’angolo. Alla mezz’ora capitan Vitone regala una delle sua punizioni, che vanno contro ogni legge di fisica quantistica, nell’area ospite laddove Del Gizzi svetta più di tutti ed in torsione trafigge l’estremo difensore viola.

la rete di Del Gizzi


Nella ripresa i ragazzi di mister Tatomir ritornano in campo con una marcia in più consapevoli di poter ribaltare il risultato: l’occasione gli si presenta all’11 della ripresa quando l’arbitro Marino affida un calcio di rigore per un “involontario” tocco di mano di

Meo para il calcio di rigore

Pacella; dagli undici metri Maraschio si fa parare da un piazzatissimo Meo il goal del pareggio. I viola non mollano ed un minuto dopo vogliono nuovamente affondare il colpo con Alberico che serve il capitano Beniamino ma ancora una volta Meo dimostra tutta la sua esperienza allontanando il pallone dalla porta. Mister Tatomir al ventesimo della ripresa gioca la carta Nardone, un cambio che rivoluzionerà le sorti della partita; poiché rappresenterà una spina nel fianco per la difesa locale confezionando palloni pericolosissimi, che culmineranno con una punizione, nata da un fallo procurato da Pacella, che al 35’ lancia altissima senza pericolo sortire. Al 40’ il colpo che non ti aspetti: rimessa di Palena, pallone lanciato sui piedi di Liberati che da quaranta metri regala al pubblico presente il cosiddetto “goal della domenica”: un tiro violentissimo da quaranta metri telecomandato all’incrocio dei pali dove un incolpevole Meo non può che restare a guardare. Cala il gelo sugli spalti per i Nerostellati, che a cinque minuti dalla fine erano virtualmente i padroni dell’Eccellenza. I ragazzi di Tatomir credono nella “rimonta” al punto che, mentre la partita si preparava ai titoli di coda, il capitano viola Beniamino intercetta un pallone che da calcio d’angolo ma che diventa innocuo perché ancora una volta resta imbrigliato tra le maglie della difesa nerostellata.Per mister Tatomir la prestazione avuta a Pratola dai suoi ragazzi induce a ben sperare verso il traguardo della salvezza, invitando però i suoi a non abbassare la guardia; mister di Marzio riconosce il pareggio come un risultato giusto, un risultato figlio di assenze importanti e dei stravolgimenti che il campionato di eccellenza ha offerto fin’ora con recuperi infrasettimanali che non garantiscono la piena condizione dei propri uomini. Da martedi si inizia a pensare alla gara con il Francavilla, che per il mister nerostellato non rappresenta un “big match” bensi un onore ed un prestigio che i suoi ragazzi avranno nell’affrontare in terra francavillese una delle tre compagini papabili alla vittoria finale.

 U.S.D. NEROSTELLATI 1910: Meo 7.5, Safon 6, Di Bacco 6.5, Valente 6, Del Gizzi 7, Pacella 6, Giallonardo 6, Vitone 6, Cicconi 6.5 (dal 25’ s.t. Moscone 6), Isotti 6 (dal 44’ s.t. Nanni s.v.), Rossi 6 (dal 31’ s.t. Antonucci 6). Allenatore: Matteo di Marzio 6 A disp: Marulli, Iacobucci, Verrocchi, La Gatta.

SAMBUCETO : Palena 6, Alberico 4.5, Spinello 6, Gelsi 6, Mottola 5, Conversano 5, Camperchioli 5.5 (dal 28’ s.t. Tinari 5.5), Beniamino 5, Maraschio 4, Potacqui 6.5 (dal 21’ s.t. Nardone 6.5), Vaccaro 5 (dal 25’ s.t. Liberati 7). Allenatore: Alessandro Tatomir 6.5 A disp: Prosini, Direttore, Cialini, Di Francesco.

Marcatori: 28’ p.t. Del Gizzi (Nerostellati), 40’ s.t. Liberati (Sambuceto)

Ammoniti: Pacella, Valente (Nerostellati) Conversano (Sambuceto)                                                                    

Arbitro: Riccardo Marino (L’Aquila) 6  Mirco Carullo (Lanciano) 6  Luca Chiavaroli (Pescara) 6 











Gelsi figlio d'arte
ECCELLENZA – I RISULTATI DELLA VENTIQUATTRESIMA GIORNATA

ALBA ADRIATICA – ACQUA E SAPONE: 2-1   9’pt Petito (Acqua e Sapone), 33’pt Lazzarini su rigore (Alba), 42’pt Fabrizi (Alba)

AMITERNINA – MORRO D’ORO: 1-2   25’pt Mazzaferro (Amiternina), 10’st di Sante su rigore (Morro), 35’st Di Francia (Morro)

CAPISTRELLO – MARTINSICURO: 1-0   46’pt Daniele Fantauzzi

CUPELLO- FRANCAVILLA: 2-1   20’pt Milizia (Francavilla), 5’st e 38’st Zeytulayev (Cupello)

MIGLIANICO – SAN SALVO: 1-1   14’pt Galiè (San Salvo), 15’pt Polisena (Miglianico)

MONTORIO 88 – RIVER CHIETI 65: 1-2   20’pt Criscolo (River), 2’st Caldarroste (Montorio), 28’st Ciarfella (River)

NEROSTELLATI 1910 – SAMBUCETO: 1-1   20’pt Del Gizzi (Nerostellati),42’st Liberati (Sambuceto)

PENNE – VIRTUS TERAMO: 1-0   29’st Ndiaye

R.C. ANGOLANA – PATERNO: 1-2   35’pt Aquino (Paterno), 38’st Bolzan (Paterno), 45’st Parmigiani (Angolana)

CLASSIFICA

FRANCAVILLA     45
MARTINSICURO*     45
PATERNO     45
NEROSTELLATI 1910     44
R.C. ANGOLANA     42
ALBA ADRIATICA     40
SAN SALVO     34
CAPISTRELLO     33
CUPELLO     31
SAMBUCETO*     31
ACQUA E SAPONE     27
RIVER CHIETI 65     27
MORRO D’ORO     25
MIGLIANICO     22
VIRTUS TERAMO     20
AMITERNINA     19
MONTORIO 88*     18
PENNE°*     14

VIDEO IN PRIMO PIANO :