news

VIDEO IN PRIMO PIANO - TALE E QUALE...A OVIDIO - SPETTACOLO DI GABRIELE CIRILLI

domenica 18 settembre 2016

I NEROSTELLATI BATTONO L'AMITERNINA 2 - 0 E BALZANO IN VETTA ALLA CLASSIFICA

PRATOLA - Un terzetto al comando del campionato di eccellenza, Nerostellati, Alba Adriatica, e Sambuceto.Gli uomini di Di Marzio battono in casa l'Amiternina per 2 - 0 e bissano il successo di domenica scorsa a Montorio.La rete per i padroni di casa è arrivata al 20’pt con Pacella.Il raddoppio nella ripresa al 10’st con Isotti.
Una rete per tempo per i peligni che non hanno affatto risentito del salto di categoria.
Foto N.Piccinno

L’aria di casa porta bene ai Nerostellati che escono vincitori per 2-0 dal confronto contro l’Amiternina e volano sul “colle” più alto dell’Eccellenza insieme alle favorite per il traguardo finale. Nella domenica in cui si rendeva omaggio al compianto presidente Carlo Azeglio Ciampi, con un minuto di silenzio osservato in tutti i campi, a Pratola Peligna andava in scena una partita da “sliding doors”: tanti gli ex in campo a cominciare dal mister Di Corcia, che si è presentato a Pratola con una squadra degna del suo nome e della sua caratura, cosi come il portiere Carosa, lo scorso anno a difendere i pali dei Nerostelati e ora estremo difensore della squadra aquilana, cosi come Massimiliano di Bacco, scuola Virtus, ma pratolano doc non disponibile per il reparto difensivo di mister di Corcia e presente in tribuna per infortunio; nella formazione dei nerostellati Omar Valente (ancora indisponibile) e Mattia Nanni vanno a completare il “parterre” degli ex di turno. Al fischio di inizio del sig. Luca d’Antuono di Pescara, è la formazione di mister di Marzio che dà il benvenuto alla squadra aquilana gestendo bene la trama di gioco e siglando al 4’del primo tempo il goal del vantaggio: un sontuoso Rossi (che si rivelerà essere il migliore in campo per i nerostellati) sulla sinistra imbecca Matteo Pacella che con un piattone destro insacca alle spalle di un disattento Carosa. Al 20’ del primo tempo è l’Amiternina ad uscire allo scoperto con un’azione partita da un fallo di Tramontano su Pacella, non sanzionato dal signor D’antuono, che serve Terriaca che tira di poco al lato e Meo devia in angolo. All’Amiternina risponde però la formazione di casa che mette in mostra la propria superiorità su un campo, che stava diventando sempre più pesante a causa della pioggia: al 28’del primo tempo ottimo pallone di Ponticelli che trova Rossi ben posizionato al centro dell’area, ma che spedisce il pallone al lato sinistro dell’estremo difensore giallorosso. Sotto una pioggia battente, un lampo cade in mezzo al campo: al 35’ del primo tempo i nerostellati perdono capitan Vitone per infortunio; ma la partita sembra già aver preso la sua direzione. Nella ripresa si assiste ad un “dejà-vu” del primo tempo dove è sempre la formazione di casa a tirare le fila del gioco e cosi che al 9’del secondo tempo cross dalla sinistra di Ponticelli che trova in posizione defilata Isotti che gela il portiere Carosa e viene sommerso da tutti i suoi compagni e da un’Ezio Ricci sempre più sull’onda dell’entusiasmo. L’Amiternina è spenta nella ripresa, e lascia spazio ai padroni di casa, difatti al 24’ della ripresa la percussione di Ponticelli, che braccato da Di Alessandro, tenta di calciare a rete ma questa volta Carosa non si lascia sorprendere. E’ nel finale della partita che l’Amiternina prova a tenere alto l’orgoglio provandole tutte, e cosi al 36’ del secondo tempo un “miracoloso” Meo annulla a Terriaca le speranze del goal e mantiene ben salda la sua imbattibilità con un salvataggio sulla linea di un pallone che ormai era diretto a rete. I minuti finali sono tutti di marca giallorossa, dove Shipple riceve un cross in area da Terriaca che non riesce a concretizzare e ne ricava un calcio d’angolo. Al triplice fischio del signor D’Antuono i Nerostellati si godono questa meritatissima vittoria contro una timorosa e spenta Amiternina e salgono a quota 7 punti insieme alle regine della categorie. E’ancora troppo presto per fare bilanci, ma la formazione di mister Di Marzio esce dal confronto con l’Amiternina con delle consapevolezze e con il consolidamento del suo organico. Da segnalare poi come un “presidenziale” Alfredo Meo infrange i sogni dei ragazzi di mister Di Corcia e mantiene sulle sue spalle il titolo di inviolabilità. Ora si pensa al turno infrasettimanale che vedrà impegnati i Nerostellati nello scontro al vertice con l’Alba Adriatica. Per i programmi ancora non è tempo, ma la voglia di sognare è sempre accesa.





ACQUA E SAPONE – CAPISTRELLO: 2-2   3’pt Spinosa (Acqua e Sapone), 10’pt Pagliuca (Acqua e Sapone), 40’pt e 35’st Lepre (Capistrello)

CUPELLO – ALBA ADRIATICA: 2-2   15’pt Liguori (Alba), 15’st Augelli (Cupello), 30’st Avantaggiato (Cupello), 40’st Tarquini M. (Alba)

FRANCAVILLA – R.C. ANGOLANA: 1-1   36’pt Di Gennaro (Francavilla), 22’st Orta (R.C. Angolana)

MARTINSICURO – PENNE: 2-0   21’pt D’Angelo, 28’pt Pietropaolo

MORRO D’ORO – MIGLIANICO: sospesa al 15’pt sul risultato di 0-0

NEROSTELLATI 1910 – AMITERNINA: 2-0   20’pt Pacella, 10’st Isotti

PATERNO – SAN SALVO (giocata sabato): 4-3   5’pt Bolzan (Paterno), 18’pt Kras (Paterno), 34’pt Leccese (Paterno), 4’st Pifano (San Salvo), 7’st Di Ruocco su rigore (San Salvo), 21’st Bolzan (Paterno), 28’st Balzano (San Salvo)

RIVER CHIETI 65 – VIRTUS TERAMO: 3-1   20’pt Antignani su rigore (River), 36’pt Maranella (Virtus Teramo), 38’pt Criscolo (River), 47’st Antignani (River)

SAMBUCETO – MONTORIO 88: 4-0   5’pt Conversano, 20’pt Nardone, 30’st Maraschio, 43’st Di Francesco

CLASSIFICA
ALBA ADRIATICA     7
NEROSTELLATI     7
SAMBUCETO     7
MARTINSICURO     6
PATERNO     6
RIVER CHIETI 65     6
SAN SALVO     6
FRANCAVILLA     5
AMITERNINA     3
CAPISTRELLO     3
MIGLIANICO*     3
MONTORIO 88     3
ACQUA E SAPONE     2
R.C. ANGOLANA     2
VIRTUS TERAMO     2
CUPELLO     1
MORRO D’ORO*     1
PENNE     0

VIDEO IN PRIMO PIANO :