news

VIDEO IN PRIMO PIANO - 25° CARNEVALE PRATOLANO

mercoledì 10 agosto 2016

CALOROSA ACCOGLIENZA PER RENZO ARBORE, UN NUMEROSISSIMO PUBBLICO HA A LUNGO APPLAUDITO A SULMONA LA PERFORMANCE DEL CANTANTE

SULMONA - Chiusura in bellezza per la Giostra Cavalleresca di Sulmona con il concerto di “Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana”nella splendida cornice di piazza Garibaldi. Lo showman italiano più conosciuto e apprezzato al mondo, 26 anni fa ha fondato l’Orchestra Italiana diventando un “ambasciatore” per far conoscere all’estero la cultura e la tradizione musicale del nostro Paese riscuotendo incredibili successi che non conoscono confini e che vanno dagli Stati Uniti alla Cina, dal Messico al Canada.Arbore, nel corso delle tre ore e un quarto di concerto è stato accompagnato sul palco da 15 musicisti di talento assoluto,
tra i quali spiccano l’appassionato canto di Gianni Conte, la seducente voce di Barbara Buonaiuto, quella ironica di Mariano Caiano e i virtuosismi vocali e ritmici di Giovanni Imparato. E poi ancora: la direzione orchestrale e il pianoforte di Massimo Volpe, fisarmonica e piano di Gianluca Pica, le chitarre di Michele Montefusco, Paolo Termini e Nicola Cantatore, le percussioni di Peppe Sannino, la batteria di Roberto Ciscognetti, il basso di Massimo Cecchetti e, dulcis in fundo, gli struggenti e festosi mandolini di Nunzio Reina, Salvatore Esposito, Salvatore della Vecchia. Con il suo stile inconfondibile ed il suo carisma è riuscito a farsi amare da diverse generazioni di fan. Da mattatore dello storico programma televisivo “Indietro tutta” è diventato, con il passare degli anni, un vero e proprio protagonista della scena musicale nazionale ed internazionale.Ha strappato applausi anche il divertente duetto con il comico abruzzese N'Duccio, amico di lunga data di Arbore che si è esibito anche con Giancarlo Colangelo, originario di Introdacqua, da quarant'anni musicista jazz.Al termine del suo concerto il pubblico è stato particolarmente caloroso apprezzando, con scroscianti applausi, tutti i brani proposti e chiedendo numerosi bis.Soddisfatti per l'esito della serata il commissario Maurizio Antonini e il presidente onorario della giostra cavalleresca Domenico Taglieri.


Soddisfazione è stata espressa dal presidente onorario dell’associazione culturale, Domenico Taglieri, e dal commissario reggente, Maurizio Antonini, i quali sul palco hanno omaggiato Renzo Arbore con confetti e volumi che raccontano della nostra terra.  “Non potevamo che chiudere al meglio il cartellone della Giostra quest'anno ricco di attività ottenendo buoni risultati, dal Mundialito Beach Soccer alle due giornate di Giostra Cavalleresca, con l' ottima risposta di pubblico, per non parlare dell’entusiasmo per le manifestazioni legate alla Giostra d’Europa. Una scelta indovinata quella di aver unito l’Europea alla Giostra dei Borghi più belli d’Italia, coinvolgendo i comuni del territorio, i quali, ospitando le delegazioni straniere, hanno potuto far conoscere la propria terra e le proprie bellezze” hanno detto Maurizio Antonini e Domenico Taglieri, concordi nel voler allargare questo progetto ai paesi dell’Alto Sangro. “Ci tengo a ringraziare l’instancabile popolo dei volontari che lavorano con fatica e impegno per realizzare questi eventi” ha sottolineato Antonini. “La grande presenza di turisti” ha evidenziato Taglieri “dimostra che aver presentato il cartellone eventi agli inizi di Marzo è stato proficuo e vogliamo proseguire su questa strada anche per il prossimo anno. La Giostra, con la presenza del Console dell’Ambasciata d’Australia in Italia e dell’Ambasciatore dell’India, ha aperto al mondo, continuando a percorre la strada intrapresa già da tempo con la partecipazione a importanti eventi in America e in Canada” ha aggiunto Taglieri, ricordando che la Giostra è una delle tre manifestazioni fiore all’occhiello d’Abruzzo, riconosciuta ufficialmente dalla Regione.  “Il nostro obiettivo è incrementare il turismo” ha concluso il presidente onorario “ed è in quest’ottica che abbiamo gettato le basi per un progetto che tende a valorizzare la figura di  Celestino V attraverso un patto di amicizia tra la Giostra d’Europa e la Perdonanza”.

















Centroabruzzonews - Web Tv - VIDEO