news

VIDEO IN PRIMO PIANO - ARRIVO A SULMONA DELLA STATUA DI SANTA MARIA DI LORETO

lunedì 26 ottobre 2015

"TEMPI SUPPLEMENTARI"

 SULMONA - Nella giornata della caduta delle capoliste, l’impresa la firma il Castello 2000. In nove contro undici, i ragazzi di Claudio Bonomi riescono prima a pareggiare e poi addirittura a ribaltare l’iniziale rete del vantaggio del River Casale. Un successo che fa rumore, non solo perché giunto in maniera rocambolesca, ma soprattutto perché proietta i giallorossi a ridosso delle battistrada Sulmona e Flacco, sancendo la crisi del River Casale
che dopo una partenza sprint non sa più vincere. Si accennava alle sconfitte di Sulmona e Pratola, cadute entrambe di misura rispettivamente a Cepagatti ed in casa contro il Pontevomano. La Pro si morde le mani per aver lasciato tre punti pesanti sul terreno di una modesta Torre Alex e soprattutto per aver subito il gol decisivo proprio allo scadere. Una sconfitta forse inaspettata e che riporta tutto l’ambiente biancorosso nella dura realtà di un torneo difficile come quello di Promozione. Molto amara anche la sconfitta casalinga dei nerostellati  che cedono l’intera posta in palio e la vetta della classifica, da ieri occupata dal Mutignano. Il rovescio casalingo avrà anche strascichi disciplinari per quanto accaduto dopo il triplice fischio, per il rosso diretto a Palombizio e per alcuni gialli di troppo subiti nell’arco dei novanta minuti. Per entrambe vale il concetto che nulla è compromesso e che il campionato è solo all’inizio. Scendendo di categoria, finalmente la Virtus Pratola riesce a sbloccarsi. E lo fa nell’attesissimo derby di Raiano e con autorità. Mattatore dell’incontro, Fabrizio Vitone. Un successo che equivale ad un’abbondante boccata d’ossigeno per i ragazzi di Aldo Di Corcia che finalmente può sorridere.

 IL PAGELLONE DELLA SETTIMANA

CASTELLO 2000. La squadra di Bonomi veniva data come “cotta” prima che il campionato cominciasse, ora sogna in grande e si candida al ruolo di mina vagante. Soprendente. VOTO 8




PRO SULMONA. A Cepagatti si interrompe un convincente e meritato filotto di successi. In pochi si aspettavano di lasciare l’intera posta sul campo di una squadra in lotta per non retrocedere. Distratta? VOTO 5

 



VIDEO IN PRIMO PIANO :