news

VIDEO IN PRIMO PIANO - GIOSTRA CAVALLERESCA - FESTA DEI FUOCHI 2017

giovedì 6 agosto 2015

CALCIO, PROSEGUE A CANSANO LA PREPARAZIONE DEI NEROSTELLATI PRATOLA

CANSANO - “L’obiettivo è quello di raggiungere quanto prima la salvezza per cercare poi di alzare l’asticella in base alle risposte che darà l’organico”. Così il tecnico dei Nerostellati Pratola Matteo Di Marzio che, dopo i primi giorni di preparazione a Cansano, non intende fare proclami perché vuole prima vedere i risultati di una squadra che, per come è stata impostata, è comunque di valore ma dopo aver superato più categorie in un solo colpo, balzando direttamente in Promozione, sarebbe sbagliato fare il passo più lungo della gamba dichiarando a chiare lettere di voler vincere il campionato. Prima il lavoro dopodiché si tireranno le somme.
“La società – afferma l’addetto stampa Andrea Di Meo – si auspica sempre il miglior risultato. E’ chiaro che ci rimettiamo alla professionalità dell’allenatore e dei giocatori con la speranza che tutti possano dare un notevole contributo dimostrando il loro valore in campo per puntare a fare il massimo”. Diversi gli elementi di qualità nell’organico come il portiere Alfredo Meo, il difensore Campanella, i fratelli Antonio ed Eduardo Cuccurullo, e la punta ex Montorio Max Palombizio pratolano doc. “Ho scelto di venire qui – ha affermato – visto che mi è stato prospettato un progetto serio. Fare bene nel paese di origine è molto gratificante. Speriamo di rispettare le attese e di fare gol il più possibile perché Pratola meriterebbe indubbiamente categorie superiori”. Ciliegina sulla torta l’ingaggio dell’esperto centrocampista Fernando Vitone. “Con quest’acquisto – spiega Andrea Di Meo – vogliamo dimostrare l’impegno della società che augura a Vitone ed a tutto il gruppo di fare un buon campionato”.

 I Nerostellati partono dunque con buoni auspici. L’unico neo è forse rappresentato dall’inserimento nel girone A che non permetterà il derby con la Pro Sulmona. “La società non vuole fare polemiche – prosegue Di Meo – ma siamo rammaricati e delusi di non poter disputare un derby molto sentito dalla popolazione e dall’intera vallata. Lo spostamento nel girone A comporterà sicuramente difficoltà nelle trasferte ma alla fine sarà soltanto un ostacolo piccolissimo perché siamo una società forte e solida in grado di fronteggiare nel migliore dei modi a qualsiasi problematica”. Ad evidenziare le difficoltà del girone è anche Matteo Di Marzio:

“Essendo come una neopromossa troveremo problemi non solo dal punto di vista logistico ma anche per la presenza di squadre più attrezzate. Cercheremo comunque di dire la nostra in quanto la società sta mettendomi a disposizione una squadra per ben figurare. Ho visto nel presidente Pace la voglia e la determinazione di una persona che vuole fare bene per ricordare i fasti di un club che ha 105 anni di storia e desidera tornare a recitare un ruolo da protagonista anche oltre la Valle Peligna”.




Centroabruzzonews - Web Tv - VIDEO