news

News - Primo Piano

INCENDIO TRA MOLINA ED ACCIANO IN VALLE SUBEQUANA

VIDEO IN PRIMO PIANO - TALE E QUALE...A OVIDIO - SPETTACOLO DI GABRIELE CIRILLI

venerdì 26 settembre 2014

A SULMONA E SCANNO SI E' SVOLTA LA GIORNATA DI STUDI IN ONORE DI CARLO AZEGLIO CIAMPI

video
(video)
SULMONA - Si è svolta oggi a Sulmona e Scanno una Giornata di Studi in onore del Presidente Emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, ideata e promossa dal Dottor Alessandro Acciavatti, già consulente esterno della Commissione Parlamentare Antimafia, in sinergia con l’Istituto d’Istruzione Superiore “E. Fermi” di Sulmona ed in collaborazione con i Comuni di Sulmona e Scanno.L’evento era articolato in un convegno di studi a Sulmona che si è tenuto questa mattina  presso il teatro “Maria Caniglia” dal titolo “Carlo Azeglio Ciampi: un patriota italiano con l’Europa nel cuore”.
Il convegno è stata un'occasione per approfondire la conoscenza di questo illustre statista tramite le testimonianze di personalità che lo hanno conosciuto e che al suo fianco hanno avuto il privilegio di servire il Paese.Sono intervenuti  il Prof. Giuliano Amato, Presidente del Consiglio dei Ministri 1992/2001, il Dott. Paolo Peluffo, Consigliere e portavoce di Carlo Azeglio Ciampi 1993/2006, l’On. Walter Veltroni, Vice Presidente del Consiglio

dei Ministri 1996/1998, il Dott. Ignazio Visco, Governatore della Banca d'Italia e il Dott. Alessandro Acciavatti, coordinatore scientifico dell’evento.Il dibattito è stato moderato dal Dott. Stefano Folli, Editorialista de "Il Sole 24 Ore".L’evento si è svolto alla presenza del Presidente della Corte Costituzionale Prof. Giuseppe Tesauro, presenza di particolare rilievo e prestigio, di Gianni Letta,  Giovanni Legnini, del Prefetto dell'Aquila, del Sindaco di Sulmona Peppino Ranalli, del vice presidente della Provincia dell'Aquila Antonella Di Nino, del Vescovo di Sulmona-Valva Angelo Spina, del Vice Presidente del Consiglio Regionale Giovanni Lolli e degli studenti del liceo Scientifico E.Fermi di Sulmona.Sono seguiti momenti celebrativi a Sulmona e Scanno durante i quali sono stati ricordati episodi che legano il Presidente alle due città e all'Abruzzo.In modo particolare a Sulmona è stata apposta una targa presso casa Cantelmi, a ricordo della famiglia di Sulmona che ospitò Carlo Azeglio Ciampi alla metà di



marzo del 1944 nei giorni in cui il Presidente attendeva di intraprendere il Sentiero della Libertà. Nel pomeriggio a Scanno hanno avuto luogo altre celebrazioni.Anche qui è stata scoperta una targa presso la seggiovia Scanno-Collerotondo che il Presidente Ciampi inaugurò il 4 agosto 1998 quando era Ministro del Tesoro e giunse a Scanno in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria di quel comune. Dopo aver fatto memoria di quell’inaugurazione la targa ricorderà il compianto Pasquale Quaglione, esponente importante della comunità Scannese ed illustre magistrato, amico del Presidente Ciampi, che nel settembre del ’43 lo condusse a Scanno. Si è scoperta poi una targa presso la casa della famiglia Puglielli che ospitò dalla metà di settembre del ’43 ai primi di marzo del ’44 il Presidente Ciampi. Il Presidente non ha mai mancato di ricordare l’amorevole accoglienza che gli fu riservata dalla famiglia di Scanno che lo ospitò. Di quella famiglia è rimasta in vita, purtroppo, solo la figlia, la signora Rina,oggi ottantenne, il cui nipote Pasquale Cetrone ha reso una testimonianza su questa importante pagina di storia che ha visto coinvolta la sua famiglia. La giornata, si è conclusa sempre a Scanno, non casualmente, presso l’Auditorium intitolato a Guido Calogero, maestro e mentore del Presidente Ciampi fin dai tempi della Normale di Pisa presso cui questo illustre filosofo prestava la sua opera in qualità di docente. Qui il Presidente Giuliano Amato ha ripercorso tutto il servizio alle istituzioni di questo grande statista in una Lectio Magistralis dal titolo “Carlo Azeglio Ciampi da Via Nazionale al Quirinale”.
La giornata del 26 settembre si è connotata come un unicum nella prassi istituzionale Italiana in quanto, come è noto, non è consuetudine, purtroppo, nel nostro Paese celebrare i grandi statisti, di cui per fortuna la storia d’Italia è ricca, quando essi sono ancora in vita. Ciò avviene, per citare le parole del Presidente Napolitano perché “Siamo paralizzati dall’orrore della retorica e dei miti e ciò ci impedisce, come fanno, invece, le più evolute democrazie, di celebrare coloro che ben hanno servito l’Italia quando essi sono ancora con noi”.In questa ottica si inquadra il voler far conoscere ai ragazzi l’esemplare figura di Carlo Azeglio Ciampi che tramite il suo magistero civile ha reso alla Repubblica un servizio che può e deve essere per i giovani fonte di esempio e di stimolo.
Per l'occasione è stata donata ai ragazzi che hanno  partecipato all’evento l’ultima fatica letteraria del Presidente, il bel volume “Ad un giovane italiano” perché essi possano conservare nella mente e nel cuore le intense parole che questo illustre statista ha loro rivolto. Per iniziativa del Sindaco di Sulmona Peppino Ranalli i giovani hanno ricevuto anche una copia della nostra Carta Costituzionale, ciò per far capire loro il complesso di valori che è alla base delle nostre istituzioni democratiche, valori cui il Presidente Ciampi ha consacrato tutta la sua vita e che essi devono prendere a esempio. Gli studenti peligni già conoscono la vita e l’opera del Presidente perché tengono vivo oramai dal 2001 il Sentiero della Libertà, vale a dire l’impervio percorso montano che il Presidente fece a piedi nel 1944 partendo da Sulmona per arrivare poi a Casoli e raggiungere da lì l’Italia libera, e peraltro, grazie ai loro sforzi e la loro passione civile a questo percorso oggi partecipano giovani provenienti da diversi paesi d’Europa.
Dunque quella che si è celebrata oggi a Sulmona e Scanno è una giornata che ripercorre l’intera vita del Presidente Ciampi ed è un qualcosa di totalmente innovativo mai realizzato prima in Italia.L’evento è stato realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio della provincia dell’Aquila, della Banca Popolare dell’Emilia Romagna e della Fondazione Carichieti, cui va espressa la più sincera gratitudine per aver creduto in questo progetto.





al centro della foto i due figli di Ciampi






i media nazionali si sono occupati dell'evento con collegamenti in diretta


Il selfie con Veltroni di alcuni studenti sulmonesi





Acciavatti e Amato in centro storico a Sulmona














VIDEO IN PRIMO PIANO :